L’estate è inoltrata, e la birra è sempre un ottimo dissetante.

Oggi parliamo delle tariffe d’imposta  sulla birra, quella contenente alcol e le miscele di bevande basate sulla birra stessa.

Per quello che concerne la birra fabbricata nel territorio svizzero è il fabbricante ad essere assoggettato all’imposta.
Il debito doganale sorge al momento in cui la birra esce dallo stabilimento di fabbricazione o viene consumata all’interno dello stesso.

Per la birra importata è il debitore doganale ad essere assoggettato. Il debito doganale sorge al momento dell’immissione in libera pratica.

L’imposta è ora calcolata in funzione della gradazione della birra (gradi Plato), sulla base del tenore di mosto iniziale. La tariffa doganale ha una differenza basata sulla gradazione, che ad oggi è suddivisa in tre categorie:

– birra leggera (fino a 10,0 gradi Plato) / fr. 16.88*
– birra normale e birra speciale (da 10,1 a 14,0 gradi Plato) / fr. 25.32*
– birra forte (da 14,1 gradi Plato) / fr. 33.76*

*La tariffa è da considerarsi per ettolitro.

La Confederazione Svizzera offre chiari e dettagliate istruzioni e norme legali in merito all’importazione professionale di birre e miscele basate sulla birra per le birrerie indigene.

La Confederazione inoltre invita a contattare la Sezione delle imposte sul tabacco e sulla birra nel caso vi sia una produzione superiore a 16’000 ettolitri, dato che saranno applicati tassi d’imposta più alti.

Cliccando qui potrete direttamente andare alla pagina della Confederazione per avere maggiori informazioni.